Disinfestazione

DEBLATTIZZAZIONE

Sebbene pulizia e manutenzione degli ambienti sia fondamentale per limitare la presenza delle blatte, in caso di infestazione si dovra' far ricorso a un trattamento insetticida, che, sulla base delle ispezioni e dei dati del monitoraggio, si potra' pianificare in modo mirato o specifico.

Contro Blatta orientalis e Periplaneta americana vengono erogati, lungo i perimetri delle aree interne e nei punti critici, formulati insetticidi selezionati tra quelli di piu' basso impatto ambientale, compatibili con la permanenza di persone negli ambienti, non macchiano e sono assenti da odori. Contro Blatta orientalis e Periplaneta americana vengono erogati, lungo i perimetri delle aree interne e nei punti critici, formulati insetticidi selezionati tra quelli di piu' basso impatto ambientale, compatibili con la permanenza di persone negli ambienti. Contro la Blattella germanica viene utilizzato un sistema innovativo che prevede l'applicazione di un GEL adescante, inodore e atossico, mediante una pistola di precisione che eroga piccole gocce di prodotto. Questo rimane attivo per circa tre mesi e agisce anche sulle altre specie di blatte.

 

ZANZARE, MOSCHE E VESPE

Il controllo delle zanzare rappresenta un problema complesso, che non puo' essere risolto con i soli interventi di disinfestazione, e che va inserito in un contesto piu' ampio, sanitario, politico, e sociale, che porti alla effettiva realizzazione di quella che e' chiamata "lotta integrata". I singoli interventi di lotta chimica, non legati all'eliminazione delle cause primarie, producono solo risultati temporanei. Pertanto l'approccio corretto alla lotta contro le zanzare e' quello di considerarlo come un complesso di attivita' di controllo ambientale, di cui la disinfestazione costituisce solo una parte. Particolare importanza e' quindi va rivolta all'informazione e alla sensibilizzazione della popolazione nei confronti di tale problema. La lotta alle mosche in ambiente urbano non va rappresentata esclusivamente da interventi di disinfestazione, ma un accurato studio del territorio e' indispensabile per pianificare i trattamenti e per svolgere l'estirpazione delle sorgenti larvali. La gestione dei rifiuti rappresenta un capitolo importantissimo: le larve non si sviluppano in tutta la massa dei rifiuti, ma solo in alcune zone che normalmente sono in prossimita' del terreno, da dove le larve si lasciano cadere poco prima dell'impupamento per rintanarsi sotto terra. Il continuo apporto di materiale nelle discariche comunali rende percio' difficile la disinfestazione. Per il controllo delle vespe e dei calabroni nelle aree esterne eseguiamo interventi diretti ai nidi mediante irrorazioni e fumigazioni; mentre per i nidi di api eseguiamo interventi di asportazione e trasloco in collaborazione con esperti apicoltori. Le vespe che si introducono all'interno dei nostri edifici (case, attivita' commerciali, aule, industrie, ecc.), possono essere controllate mediante trappole UV elettroinsetticide in quanto ne sono particolarmente attratte.

 

PULCI, ZECCHE E FORMICHE

Il controllo e la disinfestazione dalle pulci si basa su: 1) Identificazione della specie; 2) Possesso di nozioni sulla biologia e sul comportamento delle pulci. Eventuali animali infestati devono essere sottoposti a specifici trattamenti con formulati appositi (per uso veterinario). La maggior parte dell'infestazione, inoltre, e' presente allo stadio di uova, larve e pupe. Questo fatto spiega il successo dell'impiego degli insetticidi regolatori di crescita. Molto importante e' la pulizia con aspirapolvere degli ambienti piu' favorevoli al loro sviluppo. Dopo la pulizia si puo' ottenere un controllo duraturo mediante l'applicazione di un insetticida regolatore di crescita. La Rhipicephalus sanguineus: la zecca a corpo dura che infesta i cani. Per questa zecca particolare l'applicazione degli insetticidi ad azione residuale riveste un ruolo importante pari a quello delle modifiche che possono essere apportate all'ambiente per renderlo meno idoneo allo sviluppo della popolazione di zecche (prevenzione). Questa zecca infatti tende a colonizzare le aree attorno agli edifici frequentate dai cani. In queste aree diviene fondamentale l'eliminazione o il trattamento della vegetazione in cui la zecca resta in attesa dell'ospite. Gli insetticidi utilizzati devono essere di tipo residuale ed e' bene che vengano applicati nell'ambito dello stesso giorno, in tutte le aree ove si presume vi siano le zecche. Per ambienti particolari quali impianti di aerazione o intercapedini, difficilmente raggiungibili, si puo' fare ricorso a formulati in polvere secca. Il trattamento dei cani infestati deve essere affidato ai veterinari. A difesa delle abitazioni devono essere effettuati trattamenti con formulati ad azione residuale, a difesa di finestre, porte, e ogni altro tipo di apertura. Nel trattamento delle superfici esterne deve essere posta attenzione alla presenza di intonaci che possono offrire molti nascondigli alle zecche. Il controllo delle zecche molli spesso deve essere associato alla ricerca dei nidi di uccelli da cui ha preso origine l'infestazione attuando interventi diretti di allontanamento volatili. La disinfestazione contro le formiche richiede un trattamento sistematico. Il riconoscimento della specie, come sempre, e' importante per ricavare informazioni circa il comportamento e la probabile ubicazione dei nidi. Il monitoraggio con esche (gocce di miele od insetti disseccati) puo' essere utile per seguire il percorso dalle operaie verso il nido. Dopo questa raccolta di informazioni si apre lo studio relativo alle possibilita' di combinazione dei tre seguenti metodi di intervento: 1) Modifica dell'ambiente per renderlo non favorevole allo sviluppo delle colonie (eliminazione delle perdite d'acqua, eliminazione delle fonti di cibo). 2) Interventi meccanici: chiusura e sigillatura di crepe, fessure, passaggi. Sfalcio regolare o rimozione della vegetazione attorno agli edifici. 3) Interventi chimici: utilizzo di formulati ed azione residuale (o esche): * polvere secca nelle fessure (intercapedini) * formulati liquidi fatti percolare all'interno dei nidi * esche basate su regolatori di crescita.

 

PARASSITI DELLE PIANTE

Parliamo principalmente di acari, afidi e cocciniglie, nonche' di alcuni tipi di funghi. Gli Acari sono degli artropodi di piccolissime dimensioni (da pochi micron a qualche millimetro), forniti di quattro paia di zampe allo stato adulto. Appartengono alla classe degli "Aracnidi" e pertanto non sono degli insetti. Gli afidi sono insetti conosciuti come "pidocchi delle piante" che infestano quasi tutte le piante ornamentali, sia da interno che da esterno, oltre che le colture di interesse agrario. Le cocciniglie sono insetti di dimensioni molto ridotte e misurano normalmente pochi millimetri (fatta eccezione per alcune specie esotiche che raggiungono anche i 3 cm). Una delle loro caratteristiche e' la diversita' sessuale tra maschio e femmina e la presenza nel loro corpo di numerose ghiandole che secernano seta, cera, lacca con il quale ricoprono il loro corpo creando un caratteristico scudo che rende inconfondibile la loro identificazione. I fitofarmaci utilizzati nella lotta contro gli acari dannosi, detti appunto ACARICIDI, possono agire per contatto, per ingestione, per asfissia. Esistono anche formulati efficaci contro le uova.

 

PARASSITI DEL LEGNO E DELLA CARTA

Esistono numerose varieta' di insetti in grado di arrecare danni al legname. Essi vengono indicati col nome di insetti xilofag. Tra questi sono da annoverarsi le termiti e varie specie di coleotteri. I piu' piccoli di quest'ordine sono popolarmente conosciuti col nome di tarli. Nel caso degli insetti xilofagi, come i tarli, o carticicoli, ove possibile, si impiegano gas tossici od atmosfere controllate entro apposite autoclavi o negli ambienti medesimi previa loro accurata sigillatura. In altri casi si impiegano trattamenti ad umido per iniezione od impregnazione effettuati con attrezzature e prodotti specifici. Si fa ricorso anche a tecniche di iniezione di pesticidi a pressione entro le murature e nel terreno circostante gli edifici, nonche' alla realizzazione di barriere insetticide nel suolo.

Servizi

Aree di Intervento Le Tre Gocce:

    PULIZIE GENERALI

    SETTORE INDUSTRIALE
    - Lavaggio e disinfestazione di pavimenti, moquette, pavimenti in genere
    - Lavaggio vetrate piccole e grandi superfici
    - Pulizie aree verdi e di pertinenza aziende

    SETTORE OSPEDALIERO E CLINICHE

    SETTORE CIVILE
    - Condomini
    - Appartamenti
    - Alberghi
    - Uffici
    - Ristoranti
    - Negozi
    - Magazzini
    - Spazi verdi
    - Lavaggio vetri e vetrate di ogni grandezza
    - Lavaggio e disinfestazione di pavimenti e moquette
    - Lavaggio tendaggi

    DERATTIZZAZIONE

    CLASSICA
    - Esche e Topicida

    ECOLOGICA

    AD ULTRASUONI

    DISINFESTAZIONE
    DEBLATTIZZAZIONE
    - Zanzare, Mosche e Vespe
    - Pulci, Zecche e Formiche
    - Parassiti delle Piante
    - Parassiti di Legno e Carta
    - Allontanamento Rettili
    - Allontanamento Volatili

    TRATTAMENTO SUPERFICI
    TRATTAMENTI CLASSICI
    - Marmo
    - Legno
    - Gres
    - Clinker
    - Cotto
    - Pietre Naturali

    TRATTAMENTI SPECIFICI
    - Antiscivolo
    - Antigraffiti
    - Cristallizzazione
    - Cere
    - Rosoni e Mosaici

    TRATTAMENTI SPECIALI SU RICHIESTA